L'archivio e le stampe di casa Rosmini. Memorie serie II, vol. IX (2005)

Riflessioni su un intervento di recupero


Marcello Bonazza, Silvia Giordani, Giorgio Marini

Memorie della Accademia Roveretana degli Agiati

anno accademico 2005

Ser. II, vol. IX


Nel 1999 l'Accademia roveretana degli Agiati stipulava con la Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto una convenzione avente come fine il recupero di importanti settori del patrimonio storico, archivistico e artistico trentino. Le istituzioni coinvolte, della convenzione che faceva parte anche l'Istituto Trentino di cultura – individuarono negli archivi pretori di Trento e Rovereto e nei beni archivistici e culturali di casa Rosmini a Rovereto gli obiettivi privilegiati dell'iniziativa.

L'Accademia, in particolare, scelse di indirizzare le proprie forze e competenze sulla ricchissima collezione di stampe e sull'importante archivio famigliare che, insieme alla biblioteca, costituiscono il fiore all'occhiello dell'offerta culturale di casa Rosmini.

Il presente volume raccoglie le relazioni conclusive dei responsabili del riordino e inventariazione dell'archivio e dello studio e catalogazione delle oltre 1500 stampe di casa Rosmini. Dalle relazioni risulteranno evidenti la vastità, la complessità e il valore storico dei beni culturali sottoposti a recupero, e al tempo stesso l'opportunità della scelta di affrontare il problema della loro corretta conservazione e fruibilità.

L'intervento restituisce finalmente ai proprietari, alla collettività e agli studiosi un patrimonio culturale di altissimo livello e di interesse nazionale ed europeo, testimonianza tra le più significative non solo della vivacità economica e culturale di Rovereto, ponte di culture, tra Settecento e Ottocento, ma anche della vicenda umana e sociale di un casato capace nei secoli di emergere e di affermarsi sia sul piano imprenditoriale sia sul versante dell'elaborazione culturale.