Il fumetto: fonte e interprete della storia

Atti del seminario di studi. Rovereto, 28 marzo 2014


a cura di Nicola Spagnolli, Claudio Gallo, Giuseppe Bonomi

 

Come recita la quarta di copertina degli atti del convegno del 2010 Fumetto, cinema, televisione, teatro, il fumetto «uscito dalla sua infanzia e dalla soggezione letteraria, usa con grande consapevolezza, e come pochi altri mezzi sanno fare, le parole e i segni per misurarsi con la vita e la storia».
Era quindi necessario scendere in campo e verificare in che modo il Fumetto si misuri con il sapere della Storia. E per fare questo occorre accrescere la conoscenza, rompere con i «vecchi problemi» ed esplorare strade nuove le cui soluzioni sono «difficili e incerte» come afferma Braudel, ma percorribili.
Cercando soluzioni nuove difficile e incerte
di Claudio Gallo e Nicola Spagnolli

 

Sommario



NICOLA SPAGNOLLI, CLAUDIO GALLO: Cercando soluzioni nuove, difficili e incerte

pag. 5


MAURO MARCHESELLI: Saluto della Sergio Bonelli Editore

pag. 7


MINO MILANI: Avventura, eroe, storia nel "Corriere dei Ragazzi"

pag. 9


Intervento d'apertura

pag. 11



ROBERTO BIANCHI: Narrazione storica e fumetto, tra pregiudizi e impegno civile. Introduzione a un dibattito

pag. 11



I sessione

La storia e il fumetto

pag. 21


LIVIO LEONE: Tutte le storie portano al Duce. Il regime e la storia d'Italia nei giornali per i ragazzi durante il Ventennio

pag. 23


STEFANO GORLA: Dalla parte dei ragazzi, la storia nell'esperienza de "Il Giornalino" e del "Il Vittorioso"

pag. 35


GIUSEPPE BONOMI: Del leggere gli "Albi dell'Intrepido" e di qualcos'altro ancora. Bersaglieri, cosacchi, aquile bicipiti, camice rosse, oceani, pianure. Dal sussidiario al fumetto e ritorno

pag. 45



II sessione

Il fumetto come fonte storica

pag. 51


JURI MEDA: Un singolare caso di "sinonimia storiografica". L'arbitraria sovrapposizione tra "stampa a fumetti" e "stampa periodica per l'infanzia e la gioventù" a fondamento d'un radicato pregiudizio storiografico e la necessità del suo supplemento.

pag. 53


PER LUIGI GASPA: Un fascio di bombe per il Commissario Spada. Il terrorismo a fumetti durante gli anni di piombo

pag. 63


ALESSANDRO SCARSELLA: Note sul fumetto e imitazione storica. Parodia, allegoria, memoria

pag. 71



III sessione

Il fumetto come interprete della storia

pag. 79


GIANFRANCO MANFREDI: La storia e le storie

pag. 81


FEDERICO ZAGHIS: Frammenti d'Italia: disegnare la realtà, per un futuro migliore

pag. 85


NICOLA SPAGNOLLI: La memoria della guerra e del Nazismo nel fumetto tedesco dal 1945 al 1965. Due repubbliche a confronto

pag. 91



Contributi

pag. 105


CLAUDIO GALLO, ANDREA CAMPALTO: Il moschetto di carta: dal foglio di trincea alla "Tradotta" e al "Corriere dei Piccoli", dal fumetto per bambini al fumetto per adulti in armi

pag. 107


GIULIO C. CUCCOLINI: Fra gli interstizi della storia

pag. 117


PAOLO GUIDUCCI (con la collaborazione di LORIS CANTARELLI): Lacrime, Lupi e tragici topi. Come i fumetti hanno raccontato la Shoah

pag. 127


NICOLA PALADIN: La rivoluzione americana in Italia, dagli EsseGesse a Hugo Pratt

PAG. 135


GABRIELE BA: Don Lorenzo Milani. Realizzare una biografia a fumetti

pag. 149